Un po' di scienza… Testimonianza di un "Thomas" contemporaneo sull'evoluzione

Mi sono sempre fatto MOLTE domande. Incollavo i miei insegnanti della scuola domenicale sui paradossi che sembrano apparire nella Bibbia, facevo incazzare le mie sorelle facendo a mia madre 20 domande al minuto per capire il più piccolo dettaglio di un film. Anch'io ho creduto in Dio, con la fede di un bambino, e ho anche cominciato a cercarlo più personalmente attraverso una lettura appassionata della Bibbia dai miei 12 anni. Ma alla fine dei miei 15 anni, l'età delle sintesi, mi sono trovata ad affrontare la sfida più grande della mia vita: il dubbio.

J'avevo accumulato un numero enorme di domande senza risposta da un lato perché i miei amici non credenti mettevano alla prova la mia fede, e anche per l'immagine del mondo che certe classi mi davano a scuola, ma fino ad allora ero sempre riuscito a mettili da parte perché ho avuto la mia fede infantile per proteggermi; se i miei genitori credevano, allora non avevo altre prove da chiedere.
Ma non potevo più viverli, era ora che mettessi in discussione tutto e facessi la mia opinione. Il nucleo delle mie domande quindi potrebbe essere riassunto come segue:

"Perché la violenza dell'Antico Testamento? Come saranno giudicate le altre religioni? Perché Dio non agisce più se esiste?"

Il peggiore di loro è:

"Com'è che tutti, tutte le persone istruite (i miei insegnanti, i media, i più intelligenti dei miei amici) credono nell'evoluzione ?? Non è questa una visione del mondo più coerente della Bibbia con le sue storie di serpenti e frutti che non dovrebbero essere mangiati? A priori l'evoluzione è molto più seria”.

Così, a malincuore, ho cominciato a distruggere la mia visione biblica delle origini del mondo pur rimanendo un credente. Non credevo più alla Genesi a causa di domande come La moglie di Caino (da dove veniva?), L'origine dell'umanità da 2 persone (e le malformazioni che Pensa a 2 persone della stessa famiglia che hanno figli...), le persone che vivono 900 anni...

Ma rompendo queste fondamenta, la mia fede era diventata più che traballante, il mio io interiore sentiva che se la Bibbia mi stava mentendo sulle origini, poteva anche mentirmi per il resto. Di conseguenza, a 16 anni sono caduta in una grande depressione, ero depressa perché il dubbio mi mostrava un mondo senza Dio, e senza Dio non volevo vivere.

Amavo questo Dio, per quanto poteva esistere… Appena ho avuto una parvenza di risposta a una delle mie domande ero felice, appena ho avuto una nuova domanda sono ricaduto nella depressione perché non avere risposta implicava per me la possibilità della non esistenza di Dio. Volevo dormire per sfuggirle, a volte volevo anche dormire per sempre...

Le risposte alle mie domande mi sono state date lentamente.

Prima di tutto, sono stato rassicurato dai cristiani di tipo carismatico, avevano la particolarità di vivere Dio in modo diverso, la loro fede non era basata solo su buoni ragionamenti ma piuttosto sui fatti! (Miracoli, parole di conoscenza, ecc.) Tuttavia questo non era ancora sufficiente, perché si potevano facilmente comprendere diversamente tutti questi fenomeni, invocando ad esempio l'esistenza di poteri umani ma ancora sconosciuti alla scienza.

Poi ho capito che non potevamo davvero togliere Adamo ed Eva dalla dottrina biblica, perché Romani 5:18 ci dice:

"Così dunque, come la colpa di uno ha portato la condanna su tutti gli uomini, così l'opera giusta di uno procura a tutti una giustificazione che dà vita".

Quindi se ho detto che non credevo in Adamo, che era una figura allegorica, ho detto allo stesso tempo alla vista di questo versetto che anche Gesù poteva esserlo.

È stato durante i miei studi all'EPFL che mi sono confrontato con la visione creazionista del mondo (beh, ce ne sono diversi) e dell'evoluzione, dopo che un amico ha risposto alla mia domanda sull'impossibilità genetica che 2 esseri siano la fonte dell'umanità. Poiché ha risposto in modo eccellente, ho dato una possibilità alla Bibbia e alla creazione. Ho cercato e ho cercato in rete le migliori fonti creazioniste (per non incontrare persone che credono di fare scienza, ma veri uomini onesti e pragmatici), confrontandomi regolarmente con fonti evoluzioniste e creazioniste sui difficili argomenti della geologia e di altri campi della scienza, per giungere alla conclusione che la visione creazionista è scientificamente ammissibile e persino più probabile dell'evoluzione.

E non immaginare che sia stato facile per me, mai avrei pensato di credere un giorno ciò che credo oggi, mai avrei pensato che la visione del mondo che la scuola e i media ci trasmettono fosse così falsa e che si potrebbe sostenerlo senza essere un idiota mentale!

Il risultato di tutto questo?

Fede di ferro per un uomo da alcuni considerato senza speranza, un ragazzo che non avrebbe mai una fede forte! Ora rivedo Dio come quando ero bambino, ma ora so perché e posso spiegarlo. Quando ho cominciato a capire che Dio era DAVVERO come lo descrive la Bibbia, così potente, così imprevedibile, così attivo, così glorioso, era una gioia che era difficile per me esprimere, il mio mondo ha riacquistato i suoi colori.

Dio ha risposto non solo a questa domanda scientifica sull'evoluzione e sulla creazione, ma a TUTTE le mie domande, o almeno mi ha dato l'inizio delle risposte. E, cosa più importante, mi ha dato la fede per accontentarmi di risposte parziali. Perché non fraintendete, con il solo ragionamento non è possibile arrivare a una convinzione profonda, è in fondo solo aprendo gli occhi del vostro cuore, e non parlo solo metaforicamente, parlo di 'una fonte di informazioni certe che ha solo bisogno di essere attivato, da un vero "organo" che hai, la fede, che raggiungerai certe certezze.

Riassumerò la mia esperienza citando Pasteur, il famoso scienziato che disse:

"UNA POCA scienza toglie a Dio, ma MOLTA scienza toglie indietro."

I 6 argomenti forti che mi hanno cambiato

Alcuni argomenti filosofici, per i cristiani

  • Un Dio d'amore non potrebbe usare un principio che abbia la morte come motore principale per creare la vita, che è ciò che fa l'evoluzione poiché il suo motore è la sopravvivenza del più adatto.
  • Se la teoria dell'evoluzione è vera, l'uomo apparirebbe solo dopo milioni di anni di morte e sofferenza poiché la Bibbia descrive un mondo perfetto pieno di animali erbivori che sono stati l'origine dell'umanità, la morte non appare fino a dopo il peccato di Adamo ed Eva.
  • Il Dio onnipotente che conosciamo, che guarisce i lebbrosi all'istante (il che, se ci si pensa biologicamente, è estremamente impressionante), che può creare pesci a volontà (moltiplicazione di pani e pesci), userebbe un processo così lungo, così inefficiente e così complicato ottenere mammiferi e uomo?

Alcuni argomenti scientifici

  • Foto di un fossile di tronco d'albero che attraversa diversi strati geologici

    Gli strati geologici ci vengono presentati come depositati durante periodi di milioni di anni, tuttavia, un certo Guy Berthault propone in modo valido che questi strati possano essere deposizioni del diluvio biblico. Se questo è vero, una delle principali "prove" dell'evoluzione crolla, e molti fatti puntano in questa direzione, ad esempio ci sono alberi fossili che attraversano molti strati sedimentari (fossili di polistrato).

Come spiegare che questo albero si trova lì se non è stato rapidamente sepolto dagli strati che lo circondano?
A questo proposito, un video di Guy Berthault è disponibile sul web.

 

 

  • I sistemi che compongono l'essere umano e gli animali sono estremamente complessi, alcuni non possono essere spiegati con una comparsa graduale, a poco a poco, mutazione per mutazione. Ad esempio, come capire che un bruco può sviluppare la capacità di trasformarsi in farfalla a piccoli passi successivi? Riprendi le tue lezioni di biologia sulle mutazioni, o istruisciti un po' se non ne hai mai sentito parlare e prova ad immaginarti con precisione, a livello molecolare, tutte le difficoltà che devono essere superate.
    Ad esempio, se il bozzolo si forma casualmente ma la trasformazione non è ancora completa, il bruco muore, e quindi non trasmette la mutazione che ha creato il bozzolo, e ciò non serve. La mutazione che provoca la trasformazione dovrebbe avvenire esattamente nello stesso momento di quella che crea il bozzolo. Ma parlo in questo modo affinché tu capisca che ci vorrebbero migliaia di mutazioni fortunate, se non milioni, tutte che vanno nella giusta direzione, solo perché il bozzolo venga creato nel modo giusto.
  • Al giorno d'oggi, l'essere umano accumula sempre più difetti genetici, perché non è raro che avvenga una mutazione nel patrimonio genetico di uno spermatozoo o di un uovo, ma queste mutazioni sono dormienti, non esistono. corpo, e quindi non possono essere eliminati dalla selezione naturale (morte dell'individuo). Ciò implica che se torniamo al passato, otteniamo sempre meno mutazioni negative nei nostri geni e che tornando indietro abbastanza, arriviamo a un momento in cui non c'erano mutazioni nei geni. Ciò è in linea con l'affermazione biblica che in principio tutto andava bene e spiega anche che i primi fratelli e sorelle che ebbero figli insieme (non esiste ancora la legge secondo la quale un fratello non può sposare la sorella. dall'inizio dell'umanità, vediamo nella Bibbia che questa legge viene dopo, ispirata da Dio che conosceva questi problemi genetici molto prima dell'umanità) non dovevano temere le deformità per i loro figli. Infatti, perché si esprima una mutazione recessiva, il bambino deve ricevere esattamente la stessa mutazione da sua madre e da suo padre.

Contributo trasmesso da David Lehman

La scrittura diInfo Chrétienne è consapevole dei vivaci dibattiti che agitano i cristiani intorno a questioni che possono apparentemente contrastare scienza e fede. Come mezzo di informazione, ci sembra interessante far conoscere diverse opinioni sull'argomento, siano esse creazioniste o evoluzioniste teiste, nella misura in cui il discorso rimane benevolo e sufficientemente sostenuto e argomentato per fornire rilevanti spunti di riflessione. .
Se si possono aprire dibattiti sul come, la redazione non ha dubbi sull'atto creativo divino all'origine del mondo.

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.