Una nuova puntata di “Ma Foi…” (Francia 2) sul tema della benevolenza

Ci vediamo domenica 2 ottobre alle 10 su Présence Protestante (Francia 2) per parlare di benevolenza in una nuova puntata di "Ma Foi...", con Jacques Poujol, pastore e formatore di aiuto alle relazioni, e Jacques Verseils, pastore presso Mialet, nel cuore delle Cevenne.

“La benevolenza tra gli uomini! (Luca 2:14).

" Gentilezza ? Gentilezza ? Ho una faccia benevola? Questo è forse ciò che Arletty direbbe oggi.

Nel 1938, i dialoghi di Henri Jeanson si trasformarono in melodramma. I personaggi in bianco e nero incarnati da Arletty e Louis Jouvet languivano sul Quai de Jemmapes, davanti all'Hôtel du Nord. Si ameranno? Niente era meno certo.

Nel 2001, proprio di fronte allo stesso Hôtel du Nord, Audrey Tautou, alias Amélie Poulain, amava "saltare sul canale Saint-Martin". La musica di Yann Tiersen ci ha portato in un romantico romanticismo; Djamel Debbouze ha fatto parlare le verdure, Amélie stava cercando l'amore e ha finito per trovarlo. Il pubblico, me compreso, è caduto nell'incantesimo di questa commedia obsoleta senza rimpianti.

Ma 14 anni dopo, in un disastroso 13 novembre, a soli 450 metri dall'Hôtel du Nord, l'innocenza fu avvolta da un raggio di mitraglia. Simon, proprietario del ristorante Le Petit Cambodge, ha detto a France Info che quel giorno "l'innocenza è scomparsa nel quartiere".

1 distretto, 3 epoche. Oggi, sullo stesso ponte del Canal Saint-Martin, quartiere emblematico delle piaghe a Parigi, i gomiti si sono serrati. Al Qaeda, Daesh, le tende dei migranti sul Quai, la Siria, il Covid, l'ecologia e ora l'Ucraina ci sono state.

Dopo alcuni decenni di anonimato, sul Canale, la benevolenza è diventata popolare. Consapevolezza dopo anni di frenetico individualismo? Effetto collaterale delle crisi e del risveglio ecologico? Siamo diventati uniti e benevoli perché, in definitiva, è chiaro che il bene comune, la nostra terra e tutto ciò che in essa si muove, riguarda tutti noi? Forse.

Qualunque sia la ragione, la benevolenza è in aumento. Non prendiamo in giro con noncuranza i piccoli, i più deboli, gli oppressi, gli "sdentati". Frequentano la scuola differenziata e la pedagogia, il mutuo soccorso e la solidarietà, il gestore dell'ascolto, gli orti condivisi e i cortocircuiti. I più anziani ricorderanno che i circoli di qualità sono apparsi nel cuore delle grandi aziende giapponesi nel dopoguerra. Oggi il frutto è maturo. Abbiamo imparato a rimanere uniti e zen: la benevolenza fiorisce a tutti i livelli.

Quindi va bene, siamo chiari: questa è una buona cosa. Ma cosa ci dice di noi stessi questa benevolenza? Niente più sproloqui, esaurimenti nervosi, sentenze? Non più condanna, solo amore? Siamo finalmente diventati bravi?

Per cercare di rispondere a questa domanda, David Sautel e Damien Boyer hanno invitato due esperti di benevolenza per "Ma Foi...": lo specialista nelle relazioni d'aiuto, Jacques Poujol e un altro Jacques, Jacques Verseil, specialista in un ambito completamente diverso - ma non lontano – poiché è pastore a Mialet, un'altura delle Cevenne.

E se la benevolenza non fosse ciò in cui crediamo? Domenica mattina e poi su france.tv, i due Jacques racconteranno tutte le cose belle che ci pensano e tutte le cautele da adottare per costruire una fede duratura, resistendo alla prova del tempo e ai colpi di Trafalgar.

Allora, sarai anche tu all'appuntamento della benevolenza?

Un programma prodotto dalle produzioni Orawa e dallo studio france.tv. Sarà trasmesso Domenica 2 ottobre alle ore 10 il Presenza protestante (Francia 2) e disponibile in replica su France TV fino al 9 ottobre.

Cristoforo Zimmerlin, per la presenza protestante

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.