Un sacerdote membro della Società dei Missionari d'Africa è stato trovato morto in Tanzania

Il corpo smembrato di un sacerdote membro della Società dei Missionari d'Africa, padre Michael Mawelera Samson, è stato ritrovato sabato 11 giugno sulle rive dei fiumi Meta, in Tanzania. 

In un comunicato pubblicata il 12 giugno, la Conferenza episcopale del Malawi ha annunciato la morte “improvvisa” di padre Michael Mawelera Samson, membro della Società dei Missionari d'Africa (i Padri Bianchi). Il sacerdote, originario del Malawi, era missionario nell'arcidiocesi di Mbeya in Tanzania.

L'arcivescovo di Mbeya, mons. Gervas John Mwasikwabhila Nyaisonga ha detto alAgenzia Fides che il corpo smembrato di padre Sansone è stato ritrovato intorno alle 6:30 del mattino dell'11 giugno sulle rive del fiume Meta. Era scomparso il giorno prima, venerdì 10 giugno.

Se non si conoscono ancora le circostanze della sua morte, l'arcivescovo ha formulato un'ipotesi. Presume che il prete sia stato colpito alla testa, prima di essere smembrato dai suoi assalitori.

“Probabilmente padre Sansone è stato colpito alla testa, forse ha perso i sensi e poi gli assassini hanno attaccato il suo corpo smembrandolo. La testa, il collo, le gambe e il busto sono stati separati. Non pensiamo sia un rituale di stregoneria perché tutte le membra del povero corpo sono state ritrovate. Di solito, per i rituali di stregoneria, vengono rimosse parti del corpo della vittima. »

Aggiunge che il missionario “è stato ucciso in un luogo diverso da quello in cui è stato ritrovato il suo corpo ed è stato avvolto in un lenzuolo perché potesse essere trasportato senza lasciare tracce di sangue”.

Camille Westphal Perrier

Credito immagine: Shutterstock.com/MilTer

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.