Niente acqua dopo un mese di stagione delle piogge nel Corno d'Africa

Per evitare un disastro umanitario in Etiopia, Kenya e Somalia, il Programma alimentare mondiale ha bisogno di 473 milioni di dollari.

Attualmente nel Corno d'Africa sono 14 milioni le persone che soffrono la fame. Probabilmente presto saranno 20 milioni, secondo il Programma alimentare mondiale (WFP), che annuncia che la pioggia non è ancora arrivata, a quasi un mese dall'inizio della stagione delle piogge.

In Somalia è l'ora della carestia. La metà della popolazione del Kenya è “vicina a vivere livelli catastrofici di fame”. Per quanto riguarda l'Etiopia, i tassi di malnutrizione sono ben al di sopra delle soglie di emergenza.

E non è una sorpresa per Michael Dunford, direttore regionale del WFP per l'Africa orientale, che ricorda che l'avvertimento è stato lanciato l'anno scorso, ma che il finanziamento non è seguito.

“Sappiamo per esperienza che è fondamentale agire rapidamente per evitare un disastro umanitario, ma la nostra capacità di lanciare la risposta è stata limitata a causa della mancanza di fondi fino ad oggi. Il WFP e altre agenzie umanitarie hanno avvertito la comunità internazionale dall'anno scorso che questa siccità potrebbe essere disastrosa se non agiamo immediatamente, ma i finanziamenti non si sono concretizzati nella scala richiesta. »

Il conflitto in Ucraina sta peggiorando la situazione, con il costo di cibo e carburante che raggiunge livelli senza precedenti. “I paesi del Corno d'Africa colpiti dalla siccità saranno probabilmente i più colpiti dalle ripercussioni del conflitto, spiega il WFP, prima di proseguire, “il costo del paniere alimentare è già aumentato, in particolare in Etiopia (66%) e Somalia (36%), fortemente dipendente dal grano proveniente dai paesi del bacino del Mar Nero, e l'interruzione delle importazioni minaccia ulteriormente la sicurezza alimentare”. Aggiungendo che "i costi di spedizione su alcune rotte sono raddoppiati da gennaio 2022".

Durante l'ultima call dello scorso febbraio era stato ricevuto meno del 4% dei fondi necessari. Per salvare vite umane in Etiopia, Kenya e Somalia, il Programma alimentare mondiale ha ora bisogno di 473 milioni di dollari.

MC

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.