L'editoriale della settimana del 29/04/2022 con Camille: Politica, libertà religiosa, Afghanistan, vecchiaia

Nell'editoriale della settimana con Camille in video scopri i temi che hanno animato la sfera cristiana questa settimana dagli articoli pubblicati sul sito InfoChrétienne.

Domenica 24 aprile Emmanuel Macron è stato eletto per un secondo mandato. Pochi giorni dopo questa elezione, il Consiglio nazionale degli evangelici di Francia e poi la Federazione protestante di Francia gli hanno inviato un messaggio. 

Nel contesto di una "società divisa", il CNEF invita il presidente e il suo governo a "mostrare saggezza, spirito di unità, agendo a favore della pace e preservando la libertà di culto, di coscienza e di espressione di tutti". Anche i protestanti evangelici hanno ribadito il loro impegno a pregare per il Paese, “per tutta la durata di questo mandato e oltre”.

In una colonna pubblicata su La Vie, il presidente della Federazione protestante di Francia, François Clavairoly, si rivolge a Emmanuel Macron, le "riflessioni" dei protestanti su cosa si aspettano “da questo mandato in merito alla laicità e al posto delle religioni nel Paese”.

In particolare, ricorda in questa sede il significato del termine “laicità”: equilibrio tra il “principio della neutralità dello Stato in materia confessionale” e il principio della “libertà di espressione e di culto nello spazio pubblico”.

La libertà religiosa ha avuto un ruolo di primo piano nelle notizie di questa settimana. 

lunedi la Corte Suprema degli Stati Uniti ha messo in dubbio la libertà religiosa di un allenatore di football americano espulso da scuola per aver pregato in pubblico. I giudici appaiono divisi sulla portata di questo diritto nell'ambiente scolastico. La corte dovrebbe pronunciare la sua decisione questa estate.

Sempre negli Stati Uniti, la Commissione per la libertà religiosa internazionale (USCIRF) ha pubblicato il suo rapporto annuale. La presidente dell'organizzazione, Nadine Maenza, ha espresso la sua disperazione per il deterioramento della libertà religiosa in alcuni paesi.

Ha parlato in particolare dell'Afghanistan. 

In questo Paese asiatico, il Presidente della Commissione, deplora l'“immediata e disastrosa spirale discendente” in cui sono cadute le condizioni della libertà religiosa da quando i talebani hanno preso il potere.

Il Paese è anche in cima all'Indice globale della persecuzione cristiana del 2022 dell'ONG Portes Ouvertes.

L'editoriale della settimana si conclude con un'iniziativa stimolante!

Giovedì 28 aprile, Régis de Pompignan, 80 anni, è partito per 80 giorni di escursioni, da Nîmes a Brest. Questo volontario dei Piccoli Fratelli dei Poveri desidera con questo ambizioso progetto di sensibilizzare i francesi sull'angoscia dei nostri anziani e cambiare la prospettiva sulla vecchiaia.

Camille Westphal Perrier

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.