L'editoriale della settimana del 02/12/2022 con Camille: protestanti impegnati, Madagascar, cristiani in Nigeria, Mehdi Djaadi

L'editoriale della settimana con Camille riassume i quattro temi chiave che hanno animato questa settimana la sfera cristiana.

Due eventi che evidenziano il vigore e l'impegno dei protestanti in Francia ha avuto luogo questa settimana a l'esagono. 

La prima riguarda i protestanti evangelici con il centro evangelico che si è svolto lunedì 28 e martedì 29 novembre nel 12° arrondissement di Parigi. “Essere, fare, dire: la Chiesa in missione”, è stato il tema di questo incontro che ha riunito circa 800 persone provenienti da tutto il mondo francofono, una cifra più alta di quanto previsto dagli organizzatori!

A poche fermate di metro, lunedì sera, la Stazione F ha accolto 450 persone per la “cena protestante” 2022. Una serata che ha onorato "un giovane protestante animato da una spiritualità dell'azione", per usare le parole del presidente del Fpf, Christian Krieger. 200 giovani protestanti impegnati per il bene comune erano stati infatti invitati dagli organizzatori.

La notizia della settimana ci invita poi a concentrarci sul Madagascar. 

Anisha, 22 anni, che ha vinto la finale di Star Academy sabato scorso viene dall'isola. L'artista che scrive mettendo "Dio al primo posto" sul suo account Instagram ha ricevuto le congratulazioni dal presidente del Madagascar André Rajoelina. Nel suo messaggio per il cantante afferma che con “la fede nulla è impossibile per realizzare il suo sogno e tracciare il suo destino”.

Su una nota meno allegra, padre pedro ospite su France24 in occasione dell'uscita del suo nuovo libro "Résiste" ha lanciato un vibrante appello di aiuto per il Madagascar. Da quasi mezzo secolo il sacerdote lavora sull'isola con la popolazione. “Vedo un popolo che vuole lottare ma ci sono tanti problemi”, spiega padre Pedro che chiede solidarietà.

Come ogni settimana, gli highlights editoriali un Paese dove i cristiani sono vittime di persecuzioni, questo venerdì è la Nigeria. 

I rapimenti sono all'ordine del giorno nel Paese e colpiscono regolarmente i cristiani. Il 24 novembre, 71 cristiani sono stati rapiti in particolare nello Stato di Edo, durante due diversi attacchi. Dopo questi ennesimi sequestri, un cristiano sul posto chiede mobilitazione e preghiera.

“Per favore, mobilita altri cristiani all'interno delle tue cerchie di influenza per pregare per il rilascio dei nostri fratelli”, implora.

L'editoriale della settimana si conclude con il nostro nuovo rapporto immersivo dietro le quinte del “Coming-out” spiritualità di Mehdi Djaadi.

"Uscire allo scoperto", è il titolo della sua commedia, un singolo sul palco in cui l'attore ritorna con umorismo e sincerità al suo viaggio verso il cristianesimo e più in generale alla storia della sua vita, dalla delinquenza al palcoscenico. A monte, abbiamo incontrato Mehdi che ci ha raccontato di più sulla genesi di questo spettacolo tanto toccante quanto divertente. Un magnifico inno alla libertà.

Camille Westphal Perrier

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.