L'editoriale della settimana del 01/07/2022 con Camille: Corte suprema, migranti, prezzo dei persecutori, bibbie all'Hellfest

Nell'editoriale della settimana con Camille in video, scopri i temi che hanno animato la sfera cristiana questa settimana dagli articoli pubblicati sul sito di InfoChrétienne.

venerdì 24 giugno, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha seppellito una sentenza storica, che da quasi mezzo secolo ha riconosciuto il diritto all'aborto su scala nazionale, ogni Stato è ora libero di proibirlo.

Diversi Stati hanno già annunciato che stanno prendendo provvedimenti in questa direzione. Questo è in particolare il caso del Missouri, che è diventato il primo stato americano a vietare ufficialmente l'aborto, a parte le emergenze mediche.

Per la maggior parte di cristiani americani, in particolare gli evangelici che rappresentano il gruppo religioso più contrario all'aborto negli Stati Uniti, questa misura è una vittoria. Alcune denominazioni cristiane come la Chiesa evangelica luterana in America, la Chiesa metodista unita e la Chiesa episcopale sono più misurate.

Lunedì la Corte Suprema ha ulteriormente esteso il posto della religione nelle scuole pubbliche, invalidando il licenziamento di un allenatore di football americano che pregava sui campi. I sei giudici conservatori della Corte, contro il parere dei loro tre colleghi progressisti, si sono pronunciati a favore di Joseph Kennedy, che aveva preso a inginocchiarsi a pregare in mezzo al campo dopo ogni partita, a volte affiancato dai suoi giocatori.

Martedì Papa Francesco si è rivolto a Twitter per esprimere il suo "dolore" per due tragedie che hanno coinvolto la morte di migranti. 

Lunedì sono stati trovati morti 51 migranti, provenienti dal Messico o dal Centro America in un camion surriscaldato in Texas. Mentre almeno venerdì scorso 23 migranti sono morti durante il tentativo di attraversare con la forza quasi 2.000 clandestini di origine africana nell'enclave spagnola di Melilla, nel nord del Marocco.

Francesco ha esortato i cristiani a pregare "per i nostri fratelli che sono morti perseguendo la speranza di una vita migliore" e perché "il Signore apra i nostri cuori" perché "queste disgrazie non si ripetano".

International Christian Concern (ICC) presentato mercoledì 29 giugno rapporto annuale sui "Persecutori" dei cristiani dell'anno 2022 al vertice internazionale sulla libertà religiosa a Washington.

Il rapporto elenca i primi 16 persecutori dei cristiani nel mondo e nomina tre vincitori, suddivisi in 3 categorie, Paese, entità e individuo. Quest'anno i vincitori sono l'Afghanistan, gli attivisti Fulani e l'ayatollah iraniano Ali Khamenei.

Hellfest, il più grande festival hard rock e metal in Francia, che si tiene ogni anno a Clisson nella Loira Atlantica, ha concluso domenica 26 giugno la sua quindicesima edizione.

Durante il festival, durato 7 giorni, i membri della Metal Mission sono andati incontro ai "metalhead" per parlare loro di Gesù.

Sul posto, i membri di questo gruppo di evangelizzazione vivono “in totale immersione tra i partecipanti alle feste”, condividono la Buona Novella e distribuiscono Bibbie. Più precisamente, si tratta di “Metal Bible”, un'opera che propone l'edizione neotestamentaria Seminatore, accompagnata da testimonianze di personaggi famosi del mezzo dell'hard rock e del metal che diedero la loro vita a Cristo.

Camille Westphal Perrier

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.