Revisione della missione: Emmanuel Macron e Marine Le Pen di fronte a Gesù

Vi abbiamo già parlato della rivista Mission che, in occasione delle elezioni presidenziali, ha preso il suo staff di pellegrini per incontrare i candidati per interrogarli su Gesù. Con l'avvicinarsi del secondo turno di votazioni, vi invitiamo a scoprire stralci di ciò che hanno raccontato loro i due candidati ancora in corsa. 

Dopo sette anni di esistenza, il La Missione del Congresso ha deciso lo scorso settembre di lanciare la sua rivista, dal titolo sobrio "Mission", per "portare cibo solido tutto l'anno ai missionari che vanno incontro ai francesi".

Con l'approssimarsi delle elezioni presidenziali e poiché “la politica è un campo missionario come un altro”, la redazione di Mission ha deciso di avvicinare i candidati per interrogarli sulla loro personale visione di Gesù di Nazaret. Nove di loro hanno accettato di rispondere alla loro domanda.

Un approccio inedito e definitivamente missionario che permette di portare una parola cristiana nello spazio pubblico e di mettere Gesù in mezzo alle edicole di Francia!

InfoChrétienne vi invita a scoprire stralci di ciò che hanno raccontato loro i due candidati al secondo turno, Emmanuel Macron e Marine Le Pen.

Emmanuel Macron :

“Sono arrivato, per caso dalla mappa della scuola, in prima media in un istituto privato sotto contratto. Per mio padre è stato un grande trauma perché era legato alla scuola repubblicana. Dopo un conflitto, i miei genitori hanno scelto la Provvidenza, come spesso accade nelle famiglie della classe medio-alta che aspirano a progredire all'interno della società. […] Sono stato con persone che la pensavano diversamente. Il contatto con certe persone mi ha fatto scoprire un'altra realtà. Ho iniziato a leggere. Queste letture erano ambivalenti... Non si trattava Confessioni di sant'Agostino ma di una certa letteratura cattolica francese: Bernanos e, poco dopo, Claudel. Ho avuto un momento decisamente più 'mistico' della mia vita. Avevo la sensazione di aver capito qualcosa, volevo capire di più, sentivo... C'era in me il desiderio di un legame con una trascendenza. Ho assunto tutto questo come una famiglia. Quindi volevo essere battezzato. Il mio itinerario è andato di pari passo con tutti i riti di una scuola privata cattolica sotto contratto, come la comunione. Il mio battesimo è dunque la mescolanza di un sentimento intimo, metafisico, e di contatto con altri giovani impegnati nello stesso processo. Dopo il mio battesimo, ho avuto un vero impegno per due o tre anni. »

Marine Le Pen :

"Gesù è una figura così familiare per me che non è così facile parlarne... Mi viene in mente questa frase di Hélie Denoix de Saint Marc: 'se nulla si sacrifica, nulla si ottiene'. Per me, Gesù è proprio simbolo di sacrificio; un sacrificio per amore. Questo sacrificio arriva in mille modi. Ovviamente, non tutti hanno la vocazione di salvare gli uomini! Ma puoi salvare il tuo paese sacrificando la tua stessa vita. A dire il vero, tutti i sacrifici avvenuti nella storia degli uomini non sono che un riflesso del sacrificio di Cristo. Mandare ragazzini a morire sui campi di battaglia per salvare il loro Paese è difficile da immaginare senza la consapevolezza di questo sacrificio fondamentale. Una parola di Gesù mi tocca particolarmente: 'Rendete a Cesare ciò che è di Cesare ea Dio ciò che è di Dio'. Conosco bene tutto il dibattito sul secolarismo che può aver agitato i cattolici a seguito della legge del 1905 che fu di grande brutalità. Senza l'insegnamento di Cristo la Francia non potrebbe essere laica! La religione cristiana non è ostile al secolarismo. C'è un gesto di Gesù che mi parla particolarmente, è il suo incontro con Maria Maddalena. Questo gesto è scioccante. Gesù mostra di non essere ciò che i suoi detrattori vorrebbero che fosse. Alcuni vorrebbero che Gesù giudicasse sempre le nostre azioni. Questo non è il caso. »

Camille Westphal Perrier

Per saperne di più su ciò che Emmanuel Macron, Marine Le Pen e altri candidati alla presidenza hanno da dire su Gesù, vai in edicola per ricevere questo numero speciale di Mission !

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.