Per paura delle autorità, a Hong Kong viene cancellata la messa della memoria di Tiananmen

Uno degli organizzatori della Messa commemorativa di Tiananmen deplora "l'attuale atmosfera sociale" e sostiene che "l'obiettivo principale è non infrangere la legge".

Il 4 giugno segnerà il 33° anniversario del massacro di Tienanmen, dove l'esercito ha aperto il fuoco e ha schiacciato i militanti. A Hong Kong, da quando la drastica legge sulla sicurezza nazionale per porre fine alle manifestazioni pro-democrazia, imposta da Pechino nel 2020, le tradizionali veglie a lume di candela, che hanno riunito decine di migliaia di persone, sono state vietate in città, il Museo Tiananmen è stato costretto per chiudere e le sculture commemorative sono state svitate.

Solo la diocesi di Hong Kong ha organizzato una messa in ricordo, ultimo baluardo per gli hongkonghesi per incontrarsi pubblicamente in memoria delle vittime della repressione di Tienanmen. Ma quest'anno viene cancellato, per la prima volta in 33 anni, per paura delle autorità.

"Lo troviamo molto difficile nell'attuale clima sociale", ha affermato Martin Ip, cappellano della Federazione degli studenti cattolici di Hong Kong, uno degli organizzatori. "Il nostro obiettivo principale è non infrangere la legge", ha detto all'AFP.

"Secondo la fede cattolica, possiamo commemorare i defunti in diversi modi, celebrare una messa è ovviamente un modo", ha affermato la diocesi, “ma sarà molto significativo anche il semplice atto di pregare per i defunti in privato o in piccoli gruppi”.

Se nella vicina Cina continentale, dove il regime comunista non ha mai espresso rammarico per il massacro del 1989, l'argomento è tabù, a Hong Kong questa parte della storia è stata insegnata nelle scuole. Ma tutto è cambiato dall'entrata in vigore, nel giugno 2020, della legge sulla sicurezza nazionale, intesa a consentire a Pechino di imprimere sul territorio il proprio marchio autoritario.

MC (con AFP)

Credito immagine: Shutterstock.com / John YE

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.