Omicidio di un sacerdote in Nigeria: oltre 700 sacerdoti manifestano pacificamente per denunciare un'escalation di violenze nel Paese

Padre Vitus Borogo, 50 anni, è stato giustiziato il 25 giugno nella città di Kujana. Durante i funerali del religioso, oltre 700 sacerdoti hanno manifestato pacificamente per denunciare la crescente insicurezza nel Paese. 

Il padre Vitrus Borogo era il cappellano della comunità cattolica del Politecnico statale di Kaduna e il presidente della Nigerian Catholic Diocesan Priests Association (NCPDA). È stato giustiziato sabato 25 giugno nella fattoria della prigione di Kaduna nella città di Kujana.

In un contesto di crescente insicurezza in Nigeria, hanno marciato pacificamente oltre 700 sacerdoti giunti da tutto il Paese per i funerali dei religiosi.

“Siamo preti, non terroristi! », «Il governo deve proteggere i nigeriani», «Bisogna fare giustizia», «Abbiamo ancora un governo? ". Ecco gli slogan che, secondo ilAgenzia Fides, sono stati scritti sui cartelli che alcuni di loro hanno mostrato durante questa manifestazione.

L'arcivescovo di Kaduna, Mons. Matthew Man-oso Ndagoso, ha denunciato nella sua omelia l'incessante violenza. "Non abbiamo mai visto così tanto male", ha detto.

“Nei miei 60 anni di esistenza, non abbiamo mai visto così tanto male come adesso, nemmeno durante la guerra civile. Qualcosa non va nella leadership di questo paese. »

“Non abbiamo più le lacrime agli occhi perché la fonte delle nostre lacrime si è prosciugata a causa del pianto costante. Abbiamo anche perso la voce, perché quando parli nessuno ti ascolta. Piangi, nessuno ascolta il tuo grido ma non perdiamo la speranza. Un giorno Dio asciugherà le nostre lacrime”, ha proseguito l'Arcivescovo.

Ha anche invitato la polizia di Stato a garantire la sicurezza dei cittadini.

All'indomani dell'assassinio di padre Borogo, un altro sacerdote è stato ucciso in un tentativo di rapimento. Padre Christopher Odia, sacerdote e direttore del Saint-Philippe Catholic College di Jattu, è stato rapito il 26 giugno mentre si recava alla messa. Fu ucciso poche ore dopo.

Tra gennaio e marzo 2022, 900 cristiani sono stati assassinati in Nigeria. Secondo l'Agenzia Fides, “ogni settimana nigeriani innocenti perdono la vita in attacchi terroristici a luoghi di culto, abitazioni e veicoli, e molti vengono anche feriti o rapiti”.

Camille Westphal Perrier

Credito immagine: Creative Commons / Wikimedia

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.