Nuovi argomenti scientifici per la fede? L'ottavo giorno della rete CSR

Questo sarà il tema dell'ottava giornata annuale della Rete degli Scienziati Evangelici (RSE). Questo evento organizzato dai gruppi biblici universitari si terrà il 16 gennaio a Parigi e riunirà studenti, scienziati, ma anche amatori appassionati del dialogo tra scienza e fede.

CContrariamente a certi a priori, la scienza e la filosofia non hanno sepolto Dio. È quanto difenderà il fisico Sylvain BRÉCHET, professore al Politecnico federale di Losanna, affrontando il tema della regolazione fine: Questo meticoloso aggiustamento delle costanti della fisica che permette la vita nel nostro universo, è il risultato del caso o dell'opera di un Dio creatore?

È anche con il rigore del ragionamento analitico che il filosofo Alexis MASSON si avvicinerà alle diverse varianti di l'argomento cosmologico: L'inizio del nostro universo non implica una causa esterna, immateriale, senza tempo ed estremamente potente, insomma… Dio? La sua contingenza non implica un Essere necessario? Alexis Masson passerà in particolare in rassegna i recenti lavori dei filosofi Craig e Swinburne che hanno riportato alla ribalta questi argomenti a favore dell'esistenza di Dio.

Anche le neuroscienze saranno sotto i riflettori con la presenza di Emily BURDETT, ricercatrice presso la School of Psychology and Neurosciences dell'Università di St Andrews in Scozia. I dati forniti dalle neuroscienze sono affascinanti e ci interrogano! Affronterà la questione del nostro funzionamento cognitivo e del credo religioso: la cognizione umana ci predispone a credere in Dio?

Da notare anche la presenza di Roger POUIVET, professore di filosofia all'Università della Lorena. Presenterà il lavoro del filosofo americano Alvin PLATINGA sulle incongruenze di un'interpretazione naturalista della scienza. Il teologo Jacques BUCHHOLD e Micaël RAZZANO avranno il compito di guidare la riflessione sulle possibili articolazioni tra scienza e fede.

La difesa della fede cristiana attraverso l'apologetica è relativamente sconosciuta negli ambienti evangelici francesi. La tradizione francese, avendo una grande stima per la ragione, questo strumento di evangelizzazione sembra più che necessario per la nostra generazione. Questo evento è un'occasione per promuoverlo e per decostruire gli a priori che ingiustamente si oppongono alla scienza e alla fede.

Per eventuali iscrizioni e ulteriori informazioni sulla giornata → Ricevere

Joel montbrun

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.