L'ex boss della mafia di New York Michael Franzese: "Ho sviluppato una sana paura dell'inferno"

“Se fossi stato lasciato a fare quello che volevo fare della mia vita, sarei morto o in prigione per il resto della mia vita. E onestamente, è quello che mi meritavo. »

Michael Franzese è un ex membro della famiglia criminale mafiosa italo-americana di Colombo, New York. Figlio dell'ex boss della mafia Sonny Franzese, è stato elevato al grado di caporegime, supervisionando 300 membri della mafia nel processo. Arrestato 18 volte per le sue attività criminali, fu in prigione che incontrò Gesù.

Domenica, al servizio Harvest Christian Fellowship del pastore Greg Laurie, ha riflettuto sul suo viaggio di fede.

"Quando ero in prigione, ho passato 29 mesi e sette giorni in isolamento in una cella di sei per otto, 24 ore al giorno, 24 giorni alla settimana. Io e Dio... Non è facile. Non siamo fatti per essere creature solitarie. Siamo fatti per essere creature sociali. Quando quelle luci si spengono di notte, molti ragazzi non se la passano bene; tanti sospiri e gemiti. »

Ed è stato in questo isolamento che questo ex boss della mafia si è rivolto a Dio.

“Mi sono tuffato nella mia Bibbia. Ho pregato ogni giorno. È stato il mio momento più vicino con il Signore perché non avevo scelta. Questo era tutto... E grazie a Dio mi sono rivolto a Lui e da nessun'altra parte... Ma sai cosa è successo in quel buco? Ho sviluppato una sana paura dell'inferno. »

"La buona notizia è che non dobbiamo andare lì", continua prima di aggiungere, "c'è un paradiso e c'è un inferno".

“Voglio che ti fermi per un minuto e pensi alla cosa peggiore che tu abbia mai incontrato nella tua vita e ti rendi conto che questa cosa peggiore non andrà mai via... È la tua costante spina nel fianco per sempre. E ora mettiti all'inferno, che è un milione di volte peggio e non finirà mai. È l'inferno. La Bibbia è molto descrittiva. Non ti porto cattive notizie. Ti sto solo dicendo la verità. »

Michael Franzese prosegue dicendo che è "probabilmente la persona più benedetta e fortunata".

"Dato che sono qui oggi, sono probabilmente la persona più benedetta e fortunata che potrebbe mai salire su questo palco e parlarti di qualsiasi cosa. Il motivo per cui dico questo è che se fossi stato lasciato a me stesso per fare ciò che volevo fare della mia vita, sarei morto o in prigione per il resto della mia vita. E onestamente, è quello che mi meritavo. Questo è ciò che mi sono guadagnato dopo aver trascorso oltre 20 anni in strada, ogni giorno violando le leggi di Dio e le leggi dell'uomo. E ho capito, Dio mi ha chiarito che se non avesse un piano e uno scopo diversi per la mia vita, non sarei qui oggi. Sai una cosa, ha un piano e uno scopo per ciascuna delle tue vite. »

MC

Fonte : CBN News

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.