Le gioie del celibato

Se prima faceva rima con "fallimento" o "galera", il celibato sta vivendo una vera e propria rinascita di interesse. I "celibatantes" si godono la vita fino in fondo e si assumono la vita da soli, fino a trovarne molti vantaggi.

Quando celibato fa rima con libertà

Le donne sposate lo sognano ancora, del tempo in cui potevano ancora fare liberamente ciò che volevano. Questa libertà, i single ce l'hanno per loro: "Le decisioni sono meno complicate da prendere e ci vincolano solo", dice Patricia, 29 anni.

Una libertà individuale di cui beneficia anche Emilie, 26 anni: “È poter disporre 'egoisticamente' di tutto il proprio tempo solo per sé stessi, senza compromessi, discussioni o frustrazioni! ". Nessuna responsabilità, Caroline, 26 anni, ammette di godere di una certa serenità di vita: “Mi sono resa conto dei miei vantaggi quando i miei amici hanno condiviso con me le loro storie d'amore. Mi sono detto: 'Com'è complicato avere una relazione! Godiamoci il celibato! ' "

Il celibato è avere tempo per gli altri

La vita da single ti permette anche di capire meglio i tuoi desideri e le tue priorità, ammette Régine: “Avventurosa e abbastanza indipendente, ho potuto dedicare la mia vita a progetti in Africa per anni. Mi rendo conto che ci sono tante cose che non sarei stato in grado di realizzare se avessi avuto una famiglia, come insegnare a tarda notte nelle chiese, essere disponibile XNUMX ore su XNUMX per aiutare o sostenere spiritualmente”.

Ma anche questa libertà ha i suoi limiti, aggiunge, «perché a volte devi saperti fermare e prenderti del tempo per fare le cose che ami. Perché non siamo più disponibili, siamo molto richiesti! Sta a tutti trovare la propria via di mezzo e soprattutto fissare i propri limiti.

Il celibato è quindi un patrimonio di relazioni, se sei aperto a colleghi, amici, nuove conoscenze ma anche alla tua famiglia, dice Claire-Lise, 39 anni: "La vita da sola mi permette di mettermi in gioco. Più con i miei genitori i cui bisogni aumentano con età ". Una vita da celibe che non sempre ha assunto: “Se c'è stato un tempo in cui il celibato mi complicava, oggi non è più così. Sento piuttosto l'invidia delle persone sposate di fronte al mio status. Ho capito che la mia vita aveva tutto il suo significato anche da sola”.

Il celibato è imparare ad amare e riconciliarsi con se stessi

La vita da single offre tempo per prenderti cura di te e conoscerti meglio: "È un momento in cui pensi a chi sei, cosa vuoi, dove vuoi andare e cosa ci si aspetta dal nostro futuro coniuge ", afferma Caroline . Una posizione qualificata da Régine, che riconosce l'importanza del coniuge: "Ci manca ancora il vis-à-vis per restituirci l'immagine di ciò che siamo ai suoi occhi". Lo sguardo dell'altro, che ci ama, può aiutarci a scoprire noi stessi in un altro modo”.

Anche se la mancanza di un coniuge è a volte una realtà dolorosa, i single riconoscono tuttavia come il celibato ti permetta di liberarti dallo sguardo dell'altro per imparare ad amarti, ad affermarti ea scoprire la tua vera identità. Claire-Lise ne è pienamente consapevole: “Il celibato deve essere colto come un'opportunità per realizzarsi e chissà, un giorno, condividere la propria felicità con un coniuge. È fare il punto su se stessi e magari sanare certi infortuni che l'uno rischierebbe di far ripagare un giorno all'altro”.

C. Bankole

Trova altri articoli su Spiritualità, la rivista che riunisce le donne cristiane del mondo francofono.

Articolo originariamente pubblicato a novembre 2021

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.