Lasciamoci amare da Dio!

Oggi vi proponiamo di concludere questo dossier “Essere donna secondo il cuore di Dio” con un pensiero.

Mia figlia è triste: avrebbe tanto voluto accettare l'invito di una sua amica. Tra due lacrime gli sfugge una frase:

"Non l'ho resa felice, non mi amerà più!" "

Mi ha ricordato la notte in cui tutta la mia concezione dell'amore di Dio è cambiata. Il mio bambino dormiva da un po'. Mi vedo accanto al suo letto, ammirando il suo nasino, il contorno della sua bocca così ben disegnato,... Ah sì, lo amavo! Eppure non faceva niente, dormiva. Guardandola, mi sono detto: è strano, non ride, non dice una parola e tanto meno non ci porta bei voti a scuola! Lei dorme. E lo ammiro.

Fu allora che capii che Dio mi stava dicendo:

"Pensi davvero che ti ami perché mi servi, mi obbedisci o cerchi di compiacermi?" No, ti amo, perché sei mio figlio. "

Da quel giorno, credo di aver capito cosa fa il mio celeste papà quando io, suo figlio, dormo tranquillo...

"Non è per potere o per forza, ma per il mio spirito, dice il Signore degli eserciti". Zaccaria 4.6

E se essere una donna secondo il cuore di Dio fosse semplicemente stare in pace, accettare che Egli ci ama e lasciarsi amare da Lui?

Signore, sei una donna secondo il cuore di Dio.

Ottimo fine settimana a ciascuno di voi.

La redazione di SpirituElles

Questo articolo è pubblicato in collaborazione con Spiritualità, la rivista che riunisce le donne cristiane del mondo francofono.

Scopri gli altri articoli del dossier "Essere donna secondo il cuore di Dio":

Dossier: Essere donna secondo il cuore di Dio

Come sarebbe il ritratto della "donna di valore" raffigurato in Proverbi 31 nel 2021?

Signore, ricordiamoci che nessuno è perfetto!

Dossier "essere donna secondo il cuore di Dio": Risorse per andare oltre e citazioni che fanno bene

Articolo originariamente pubblicato nell'agosto 2021.

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.