Jean Castex si recherà in visita in Vaticano in occasione della canonizzazione di Charles de Foucauld

Domenica 15 maggio è atteso in Vaticano Jean Castex per la canonizzazione del sacerdote francese Charles de Foucauld.

Papa Francesco celebrerà domenica 15 maggio una messa di canonizzazione per dieci beati, tra cui tre francesi, tra cui il sacerdote Charles de Foucauld.

Secondo le informazioni quotidiane Attraversare, confermato da una fonte diplomatica al quotidiano Ovest della Francia, in questa occasione il Primo Ministro Jean Castex guiderà una delegazione francese a Roma.

Il capo del governo francese aveva già visitato lo scorso ottobre in visita ufficiale in Vaticano incontrare papa Francesco. Gli aveva offerto una maglia firmata Lionel Messi e una copia della prima edizione del libro di Victor Hugo, "Notre Dame de Paris".

Charles de Foucauld, “fratello universale”

Nato a Strasburgo nel 1858, Carlo di Foucauld diventa ufficiale di cavalleria quando lascia Saint-Cyr, prima di partire alla scoperta del Marocco, un viaggio che risveglierà in lui la chiamata di Dio. Proveniente da una famiglia cristiana, però, fu in età adulta che ebbe un vero incontro con il Signore e convertito nel 1886, dopo essersi confessato nella chiesa di Sant'Agostino a Parigi. Si unì ai monaci trappisti nel 1892.

“Appena ho creduto che c'era un Dio, ho capito che non potevo fare altrimenti che vivere solo per Lui: la mia vocazione religiosa risale allo stesso tempo della mia fede: Dio è tanto grande. C'è una tale differenza tra Dio e tutto ciò che non è Lui. »

Definendosi “povero tra i poveri” e “fratello universale” come ricorda l'art Notizie dal Vaticano, trascorse la sua vita con il popolo tuareg per il quale sviluppò una grande amicizia, "attirato dalla sua sete di Cristo". Fu assassinato il 1° dicembre 1916, lasciando molte opere sulla cultura tuareg e scritti spirituali che hanno ispirato generazioni.

Beatificato il 13 novembre 2005 da papa Benoit XVI, è stato elevato da Francesco al titolo di domenica santa grazie a due miracoli.

La prima avvenne nel 1984 quando un'italiana, Giovanna Citeri Pulici, guarì da un cancro alle ossa, "grazie all'intercessione" di Charles de Foucauld, secondo sede del Patriarcato latino di Gerusalemme.

Il secondo miracolo risale al 2016. Un falegname di 21 anni che è stato coinvolto nel restauro della cappella della scuola Saint-Louis a Saumur è rimasto gravemente ferito dopo una caduta di 15 metri che, secondo i medici, avrebbe dovuto essere fatale. In seguito a questo incidente, centinaia di persone della parrocchia della città hanno pregato il sacerdote Charles de Foucauld di intercedere affinché il giovane falegname fosse curato. Solo pochi giorni dopo la sua caduta, ha potuto tornare al lavoro senza avere sequele, una guarigione lampo che la professione medica ha difficoltà a spiegare.

Camille Westphal Perrier

Credito immagine: Shutterstock.com/Victor Joly

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.