Indonesia: il presidente riafferma la libertà di religione e di culto nel suo Paese

Per Joko Widodo, presidente indonesiano, “coloro che sono cristiani, cattolici, indù e confuciani hanno gli stessi diritti in materia di culto, libertà religiosa e culto”.

In Indonesia, Presidente Joko Widodo è intervenuto sul tema della libertà di religione e di culto alla riunione di coordinamento nazionale dei vertici regionali del Paese.

“Coloro che sono cristiani, cattolici, indù e confuciani hanno gli stessi diritti in materia di culto, libertà religiosa e culto”, ha affermato.

Joko Widodo ha ricordato che queste libertà erano garantite dall'articolo 29 comma 2 della Costituzione del 1945.

Tuttavia, l'8 gennaio, una chiesa si è vista proibito di adorare, nella provincia del Nord Sumatra. Mentre non potevano più incontrarsi per il culto nel loro edificio abituale, in un centro commerciale, il Suzuya Mall, i cristiani hanno voluto incontrarsi in un edificio vicino al municipio di Medan.

Ma il principale garante dell'ordine pubblico di Medan, Rakhmat Harahap, ha detto loro che era vietato incontrarsi lì, dal momento che l'edificio non era destinato al servizio religioso.

Per il reverendo Eben Siagian, questo divieto è irragionevole.

“Quanto tempo ci vorrà prima che incidenti come questo finiscano nel nostro Paese? Quali sono le loro obiezioni e perdite se c'è un luogo di culto cristiano a Suzuya? »

MC

Credito immagine: Notizie sulla stella del mattino

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.