Andiamo a incontrare la Bibbia

Laurence Belling è un animatore presso la Lega per la lettura della Bibbia in Francia. Ha accompagnato a lungo gli studenti delle scuole superiori in questa scoperta. Adesso accompagna gli adulti. Per lei, tutta la Bibbia punta a Gesù Cristo.

La Bibbia è un manuale di uso quotidiano?

Soprattutto, “serve” la nostra relazione con Dio. È il mezzo privilegiato che sceglie per parlarci, insieme alla preghiera. A sua volta, è un punto di riferimento per la nostra vita quotidiana. Scopriamo la volontà di Dio per l'intera umanità, i principali parametri etici, come il valore della vita. Offre molti benchmark relazionali. Ma questi sono parametri che devono essere interpretati secondo il contesto del testo da un lato e il lettore dall'altro.

Perché a volte abbiamo difficoltà a fare della Bibbia un punto di riferimento?

Uno dei punti di riferimento più importanti è l'amore insegnato da Cristo. Ma è un amore esigente. C'è una frase famosa che dice: "Ciò che mi dà fastidio non è ciò che non capisco nella Bibbia, è ciò che capisco troppo bene". Quando Dio chiede perdono, non è difficile capire, ma vivere!

Cosa fare dei testi difficili sulle donne nella Chiesa?

Innanzitutto bisogna tener conto del contesto delle Chiese a cui scrive l'apostolo Paolo e poi ricordare che Gesù era circondato da donne.
Nel Vangelo di Giovanni confida alla Samaritana alcune cose profonde che non disse ai discepoli. Ribalta la cultura del suo tempo.

Tendiamo a prendere i testi per noi stessi. Ad esempio, le benedizioni. È giusto?

Sì, secondo me, possiamo trasporli. Certi comportamenti portano una benedizione, è una verità. Quando leggiamo un testo biblico con fede o come preghiera, Dio può parlarci al di fuori del contesto originale. Nella preghiera le parole prendono forma. Dio può guidarci così, ecco cosa rende viva questa parola!

Anche alcuni apostoli citavano l'Antico Testamento un po' fuori contesto perché serviva al loro scopo. Ma non lo stavano facendo in modo disonesto. Paolo, ad esempio, rilegge l'Antico Testamento alla luce di Cristo e della risurrezione.

Come progredire nel nostro discernimento?

Saremo in grado di discernere meglio ciò che Dio sta dicendo se noi stessi siamo "imbevuti di Bibbia". È come una lingua o una cultura: praticandola ogni giorno, impari più velocemente.

Un altro aiuto è leggerlo in gruppo. Nel mondo protestante in particolare, sei un po' un papa tutto per te. C'è sicuramente la libertà di coscienza e la luce che lo Spirito Santo ci dona, ma per gli elementi più difficili è bene chiedere a persone autorevoli in materia. È anche mostrare umiltà e questo ci aiuta a uscire dalla nostra soggettività.

N. Horton

Trova altri articoli su Spiritualità, la rivista che riunisce le donne cristiane del mondo francofono. 

Articolo originariamente pubblicato nel febbraio 2022

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.