Il vaccino contro il Covid è sicuro per la fertilità maschile, non per il virus...

Contrariamente a molte idee ricevute che girano sui social, non esiste un caso scientificamente provato di disfunzione erettile o infertilità maschile che sarebbe dovuto ai vaccini Covid-19.

Lo stesso non si può dire per SARS-CoV-2. Il virus responsabile del Covid presenta rischi provati...

Finora, era stato fatto poco lavoro su come virus o vaccini potessero influenzare il sistema riproduttivo maschile. Le cose stanno cambiando e le prime prove concrete iniziano ad essere disponibili. Con il mio team dell'Università di Miami, abbiamo scoperto implicazioni che potrebbero potenzialmente interessare uomini di tutte le età, giovani e anziani, interessati alla paternità.

Quando il virus colonizza pene e testicoli

Directeur du programma di urologia riproduttiva della Miller School of Medicine, io, insieme ai miei colleghi, tessuto analizzato prelevato dai testicoli di sei uomini morti a causa della loro infezione da Covid-19.

Risultato: abbiamo trovato il virus stesso in uno dei campioni; abbiamo anche notato un calo del numero di spermatozoi nella metà dei casi. In un altro paziente, sopravvissuto all'infezione, una biopsia ha rivelato la presenza persistente del virus Covid nei testicoli tre mesi dopo la sua guarigione.

Oltre ai testicoli, il Covid colpisce anche il pene stesso. Abbiamo infatti scoperto in due ex pazienti una significativa anomalia dell'erezione probabilmente causata dall'infezione - in questo caso dalla riduzione del flusso sanguigno che ha provocato nel pene. E di nuovo, analisi del tessuto del pene hanno mostrato la persistenza del virus, da sette a nove mesi dopo aver contratto il Covid.

In particolare, se uno dei pazienti doveva essere ricoverato, l'altro aveva presentato solo sintomi lievi: il che fa pensare che anche una forma a priori Il lieve Covid può portare a una grave disfunzione erettile, anche dopo il recupero.

Il virus Covid può essere visto al microscopio elettronico nei tessuti
Il virus SARS-CoV-2 è in grado di infiltrarsi nei nostri tessuti. Soprattutto gli organi riproduttivi maschili.

NIAID

Questi risultati su SARS-CoV-2 non sono del tutto sorprendenti per i virologi. Altri virus sono infatti noti per poter invadere i testicoli e influenzare la spermatogenesi e la fertilità. Un esempio tra gli altri, in un virus vicino: il SARS-CoV del 2006, che uno studio ha rivelato essere presente nei testicoli di sei pazienti deceduti. L'analisi dei tessuti ha rivelato massiccia distruzione cellulare, e poco o più sperma.

Virus parotite et Zika può anche penetrare nei testicoli e causare infiammazioni. E fino al 20% degli uomini infettati da questi due agenti patogeni vedrà diminuire la propria spermatogenesi.

E l'impatto dei vaccini?

Il virus stesso è quindi potenzialmente pericoloso… ma i vaccini quindi non hanno alcuna conseguenza sulla fertilità maschile? Ulteriori ricerche effettuate su 45 persone dal mio team forniscono risposte rassicuranti su questo punto. Sia i vaccini Pfizer che Moderna mRNA sembrano sicuri per l'intero sistema riproduttivo maschile, con la conservazione della quantità e della qualità dello sperma prodotto.

Quindi questo è un altro motivo per cui gli uomini si vaccinano: per proteggere la loro fertilità e le funzioni sessuali.

Questo lavoro su come il Covid-19 influisce sulla riproduzione maschile è ancora agli inizi, con pochi individui ancora in fase di studio. Bisogna quindi andare oltre.

Tuttavia, per chi ha avuto il Covid e successivamente ha avuto dolore ai testicoli, è ragionevole presumere che il virus abbia raggiunto i tessuti sessuali. Possono essere prese in considerazione le disfunzioni che possono derivare, consultare un urologo.

Vaccinazione di un uomo
Tra le persone vaccinate contro il Covid, gli uomini restano in minoranza.

Steven Cornfield / Unsplash

Penso anche che la ricerca trasmetta un messaggio di salute pubblica importante e urgente negli Stati Uniti per quanto riguarda lo sviluppo della vaccinazione contro il Covid-19. Per il milioni di uomini americani che devono ancora ricevere una dose di vaccino, sarebbe opportuno considerare le conseguenze se questo virus particolarmente aggressivo ti trova... (Nota dell'editore: in Francia, va notato che meno della metà delle persone vaccinate sono uomini.)

Uno degli ostacoli alla vaccinazione maschile è l'idea che la vaccinazione ridurrà la loro fertilità. La nostra ricerca dimostra il contrario: non ci sono prove scientifiche che il vaccino possa influenzare il loro sistema riproduttivo. Al contrario, non vaccinarsi e prendere il Covid non è senza rischi...

Ranjith Ramasamy, Professore Associato di Urologia, Università di Miami

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto licenza Creative Commons. Leggi ilarticolo originale.

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.