Il pastore e medico Denis Mukwege è stato premiato dall'Accademia francese di medicina

Ieri, martedì 11 gennaio, il dottor Denis Mukwege, che è anche parroco, ha ricevuto a Parigi il titolo di Honoris Causa membro dell'Accademia francese di medicina.

Martedì 11 gennaio, l'Accademia francese di medicina ha premiato il vincitore del Premio Nobel per la pace 2018, il dottor Denis Mukwege, per il suo impegno nella lotta alla violenza sessuale nella Repubblica Democratica del Congo. Il titolo di socio Honoris Causa dell'Accademia gli fu presentato da Jean-François Allilaire, segretario perpetuo dell'organizzazione.

Un titolo creato nel 1918 che, secondo il sito della Sorbona, è uno dei più prestigiosi riconoscimenti conferiti dalle università francesi per onorare "personalità di nazionalità straniera per eminenti servizi resi alle scienze, alle lettere o alle arti, alla Francia o all'università".

Denis Mukwege ha poi condotto una conferenza davanti ai suoi coetanei sul tema "Lo stupro come arma di guerra", la lotta della sua vita.

Lo stesso giorno, il medico è stato ricevuto da Jean-Yves Le Drian, Ministro per l'Europa e gli Affari Esteri, per discutere della lotta alla violenza sessuale come arma di guerra.

Secondo il Ministero per l'Europa e gli Affari Esteri, durante questa intervista, Jean-Yves Le Drian "ha salutato lo straordinario lavoro svolto dal dottor Mukwege a sostegno delle donne sopravvissute a violenze sessuali legate al conflitto e la sua azione risoluta per rompere il silenzio che circonda questo materia ".

Il ministro ha poi parlato della mobilitazione della Francia su questo tema, riferendosi in particolare al "suo sostegno finanziario per un importo di 6,2 milioni di euro al Fondo globale per le sopravvissute alle violenze sessuali legate ai conflitti". Un fondo co-fondato da Denis Mukwege e dall'attivista irachena per i diritti umani Nadia Murad.

Ha anche ribadito il suo sostegno alle strutture all'interno delle quali opera il Dr. Mukwege, ovvero l'ospedale e la fondazione Panzi nella Repubblica Democratica del Congo.

In conclusione, il Ministro per l'Europa e gli Affari Esteri ha ricordato la "determinazione" dell'esagono "a combattere ed eliminare ogni forma di violenza sessuale e l'uso dello stupro come arma di guerra e di combattere la violenza". L'impunità di chi commette loro'.

Camille Westphal Perrier

Credito di immagine: Shutterstock/lev radin

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.