"Provato in segreto", il pastore Wang Yi condannato a 9 anni di prigione

Wang Yi, "processato in segreto", è stato condannato per "incitamento alla sovversione del potere statale, casi di affari illegali".

LLa sentenza è caduta il 30 dicembre. Pastore Wang Yi, che è stato arrestato nel dicembre 2018 insieme ad altri cristiani, è stato negato un processo pubblico. È a porte chiuse che il giudizio della Corte del Sichuan è stato annunciato. Wang Yi viene quindi condannato per "incitamento alla sovversione del potere statale, casi di affari illegali" a 9 anni. carcere, a 3 anni di privazione dei diritti politici nonché alla confisca dei suoi beni personali fino a oltre 6000 euro.

Quando è stata annunciata la condanna, le reazioni sono state veloci a comparire sui social network, come il segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, che si è detto "preoccupato".

“Sono preoccupato che il pastore Wang Yi, leader della Early Rain House Church a Chengdu, sia stato processato in segreto e condannato a nove anni di carcere con false accuse. Pechino deve rilasciarlo e porre fine all'escalation della repressione contro i cristiani ei membri di tutti gli altri gruppi religiosi. "

Il giorno dopo il verdetto, l'ambasciata degli Stati Uniti in Cina ha chiesto, attraverso il suo portavoce, Morgan Ortagus, "il suo rilascio immediato e incondizionato".

“Questo è l'ennesimo esempio dell'intensificarsi della repressione dei cristiani cinesi e dei membri di altri gruppi religiosi a Pechino. Continuiamo a chiedere a Pechino di rispettare i suoi impegni internazionali e le promesse fatte nella sua stessa Costituzione di promuovere la libertà di religione per tutti gli individui, compresi i membri delle minoranze etniche e religiose e i fedeli al di fuori delle istituzioni ufficiali sancite dallo Stato. "

Per Amnesty International questa condanna è “scandalosa e ingiusta”.

“La decisione emessa il 30 dicembre 2019 viola oltraggiosamente le presunte libertà religiose in Cina. Wang Yi praticava solo la sua religione e combatteva pacificamente per i diritti umani in Cina. Questa condanna a nove anni di carcere è scandalosa e ingiusta. Wang Yi è un prigioniero di coscienza e dovrebbe quindi essere rilasciato immediatamente e senza condizioni. Il fatto che Wang Yi abbia sentito la necessità di preparare in anticipo una dichiarazione che confuti le conclusioni del tribunale e qualsiasi "confessione" che potrebbe essere stato costretto a fare la dice lunga. In Cina, i praticanti religiosi vivono sotto la costante minaccia di essere citati in giudizio e condannati con accuse politicamente motivate. "

In un articolo di Tempo , Amy Gunia ha evocato il punto di vista degli esperti su questa convinzione. Il Partito comunista cinese si sentirebbe, secondo loro, “minacciato dalla rapida diffusione del cristianesimo”.

“La lunga condanna e i procedimenti segreti dimostrano che il Partito comunista cinese si sente minacciato dalla rapida diffusione del cristianesimo nel Paese, soprattutto da parte delle chiese che operano al di fuori delle regole del governo. "

Fenggang Yang, professore di sociologia e direttore del Center on Chinese Religion and Society alla Purdue University, ricorda che ci sono "circa 116 milioni di cristiani protestanti nella Cina continentale nel 2020" e che è "quasi certo che nel 2030 ci saranno più cristiani in Cina che in qualsiasi altro Paese del mondo”.

Joe Handley, presidente di Asian Access, ha parlato dei cristiani cinesi a Notizie su Mission Network. Secondo lui, i cristiani dovranno imparare a "vivere nel segreto" come avevano fatto le "generazioni più anziane".

Spiega come le chiese stiano ora "diventando creative".

“I membri della chiesa camminano semplicemente in un parco. Hanno tutti le cuffie e ascoltano quello che io e te considereremmo un podcast. Ma in realtà uno di quei passeggini è il pastore e predica in un microfono. E lo ascoltano in cuffia mentre passeggiano insieme nel parco. Quindi è solo un nuovo modo di fare chiesa. "

Pregate per Wang Yi, la sua famiglia, la sua comunità e i cristiani perseguitati in Cina.

MC

Per maggiori informazioni sull'arresto del pastore Wang Yi:

Un pastore e un centinaio di cristiani arrestati dalla polizia cinese: "La persecuzione è un prezzo da pagare"

Di fronte alla persecuzione in Cina, l'appello del pastore Wang Yi alla "disobbedienza fedele" suscita introspezione

Cina: liberata la moglie del pastore Wang Yi dopo 6 mesi di carcere

Il pastore Wang Yi è ancora in detenzione un anno dopo l'arresto

 

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.