"Era una bella persona di fede": Tributi a Ruth Whitfield, 86 anni, una delle vittime della sparatoria di Buffalo

Ruth Whitfield, 86 anni, è una delle vittime di una sparatoria razzista avvenuta sabato in un supermercato di Buffalo negli Stati Uniti. La sua famiglia e la sua chiesa rendono omaggio a un "gigante di fede amorevole e gentile". 

Sabato 14 maggio, nel pomeriggio, uUn uomo bianco con un fucile d'assalto ha ucciso dieci persone per lo più afroamericane in un supermercato di Buffalo negli Stati Uniti. Una tiro descritto dalle autorità come "un crimine d'odio razzista". 

L'uomo armato identificato come il diciottenne Payton Gendron ha guidato per più di 18 miglia dalla sua casa di Conklin nello stato di Conklin per compiere il massacro.

Tra le vittime c'era Ruth Whitfield, 86 anni, descritta dal pastore della sua chiesa come un “gigante di fede amorevole e gentile”.

“Era un membro di questa chiesa per oltre 50 anni. Lei ha fatto tutto. Dal coro al lavoro missionario, una gigantessa amorevole e gentile di fede di cui siamo orgogliosi. [Lei] ha vissuto una vita molto bella e graziosa. Ci mancherà", ha detto martedì il reverendo Kevin Coakley, pastore senior della Durham Memorial AME Zion Church, Christian Post.

"Non solo questo è un atto contro l'umanità, ma è un crimine d'odio contro il Regno di Dio", ha detto il pastore della sparatoria. “Era una bellissima persona di fede e crediamo che la giustizia prevarrà”, ha continuato.

Durante un conferenza stampa della chiesa che ha avuto luogo lunedì, la famiglia di Ruth, accompagnata dall'avvocato per i diritti civili Ben Crump, ha espresso il proprio dolore.

Suo figlio, l'ex maresciallo dei vigili del fuoco di Buffalo Garnell Whitfield Jr., ha riferito che il giorno della tragedia aveva appena fatto visita al marito in una casa di cura e si era fermata al supermercato sulla via del ritorno.

“È andata lì per fare la spesa mentre tornava a casa, ed è stata accolta con questo male, odioso, non se lo meritava. Nessuno merita questo. »

Ha poi tenuto un discorso toccante, in cui si chiede come l'America possa permettere che la storia si ripeta con tali crimini razzisti.

“Non solo soffriamo. Siamo arrabbiati. Siamo pazzi di rabbia. Non sarebbe dovuto succedere. Facciamo del nostro meglio per essere bravi cittadini, per essere brave persone. Crediamo in Dio. Ci fidiamo di lui. Trattiamo le persone con decenza e amiamo persino i nostri nemici. »

"E ti aspetti che continuiamo a farlo ancora e ancora e ancora e ancora e ancora, ancora e ancora, perdonare e dimenticare mentre le persone che eleggiamo e confidiamo negli uffici in questo paese fanno del loro meglio per non proteggerci, per non vedere noi come pari”, ha continuato.

Anche l'avvocato della famiglia, Ben Crump, ha parlato, dicendo che la famiglia del defunto "la ricorderà per l'amore che ha instillato in loro, in questa comunità e in questo mondo". "La sua eredità sarà di amore, non di odio", ha concluso.

Camille Westphal Perrier

Credito immagine: Shutterstock / JHVEPhoto / La sparatoria ha avuto luogo in un supermercato Tops a Buffalo

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.