Criminalità minorile nella Chiesa: 45 vittime hanno ottenuto un risarcimento economico

Quarantacinque persone hanno avuto o riceveranno presto una compensazione finanziaria in Francia, ha annunciato venerdì il presidente dell'Autorità nazionale indipendente per il riconoscimento e la riparazione (Inirr).

A fine settembre, su 1.004 richieste di risarcimento registrate presso l'Inirr dall'inizio dell'anno, "60 decisioni sono state prese, 45 delle quali includono una componente finanziaria", ha dichiarato Marie Derain de Vaucresson durante una conferenza stampa, a quasi un anno dalla pubblicazione di uno sconvolgente rapporto della commissione Sauvé sulla pedocriminalità nella Chiesa cattolica in Francia dal 1950.

Istituito dall'episcopato nel novembre 2021, l'Inirr offre riparazioni alle vittime di sacerdoti o laici nelle diocesi, negli istituti e nelle associazioni cattoliche francesi ad eccezione delle congregazioni.

La richiesta, quando prevede una componente finanziaria, è valutata sulla base di “tre scale di gravità” e può arrivare fino a 60.000 euro.

Di queste 45 pratiche con una componente finanziaria, 23 sono state pagate dal Selam, il Fondo per l'assistenza e la lotta agli abusi sui minori nella Chiesa cattolica, la struttura che paga le riparazioni finanziarie una volta pronunciate le decisioni dell'Inirr. .

Le altre 22 decisioni “sono in fase di finalizzazione” e saranno presto inviate a questo fondo, secondo la signora Derain.

"Su un campione di 38 decisioni, nove hanno ricevuto la somma di 60.000 euro, 21 importi compresi tra 15.000 e 30.000 euro e otto un importo inferiore a 15.000 euro", ha affermato.

E in totale sono 160 le situazioni in lavorazione, ovvero che la persona è accompagnata da una persona “referente”.

L'Inirr, che aveva tre referenti stipendiati, ha "rafforzato" le sue squadre, passando a "sette referenti stipendiati" e cinque volontari, secondo il suo presidente che intende, nelle prossime settimane, passare a una "chiara accelerazione" a sostegno. e il trattamento delle richieste.

La Redazione (con AFP)

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.