Riepilogo delle novità del 16 novembre 2023

NOTIZIE DEL GIORNO (3)

Scoprite la sintesi di 5 notizie pubblicate sul sito InfoChrétienne questo giovedì 16 novembre. Un buon modo per avere una visione globale di ciò che accade nel mondo, in particolare in ambito cristiano.

 

In Argentina, un missionario attraversa la giungla in moto per portare la Buona Novella

Nella remota provincia del Chaco, nel cuore del fitto El Impenetrable, un missionario argentino, soprannominato l'"Angelo del Cielo" attraversa la giungla in moto per raggiungere tribù indigene isolate. La sua determinazione a condividere la fede cristiana ha già dato i suoi frutti quando è emersa una chiesa all'interno di una di queste tribù.

Finlandia: il politico cristiano Päivi Räsänen, finalmente assolto dalla Corte d'appello

Päivi Räsänen, un deputato cristiano finlandese, è stato assolto il 14 novembre dalla Corte d'appello di Helsinki. È stata accusata di “incitamento all’odio” contro la comunità LGBT. ADF International, che ha coordinato la sua difesa legale, ha accolto con favore questa notizia, affermando che la “libertà di parola” ha vinto.

Nigeria: dopo due anni di prigionia, un adolescente cristiano liberato dai suoi aggressori

Il giovane tesoro Ayuba, di 14 anni, è stato rilasciato dai suoi aggressori all'inizio del mese. È stato l'ultimo prigioniero di 121 studenti di un liceo cristiano, rapiti nel luglio 2021. Dopo più di due anni di detenzione, il giovane liceale è finalmente tornato con la famiglia ma, secondo una fonte locale, è “gravemente traumatizzato”. ” e “ha ancora bisogno del nostro sostegno spirituale”.

Uniti contro la violenza in Africa: la campagna di preghiera di Porte Aperte

L'organizzazione di difesa dei cristiani perseguitati Open Doors ha lanciato domenica una campagna di preghiera di una settimana per l'Africa sub-sahariana, dove "i nostri fratelli e sorelle sono sotto una pressione senza precedenti". Questo giovedì, quinto giorno della campagna, l'organizzazione invita alla preghiera per i milioni di sfollati.

Il sindaco di Montpellier Michaël Delafosse, portabandiera di una laicità indefettibile

Dalla sua elezione nel 2020, il giovane sindaco socialista di Montpellier Michaël Delafosse è diventato l'araldo di un laicismo impenitente che recentemente gli è valso gli onori del municipio di Parigi ma anche dure critiche da parte sua. L'8 novembre il Comité Laïcité République (CLR) gli ha conferito il “premio nazionale per la laicità”.

editoriale 


Articoli recenti >

Sintesi delle notizie dal 7° dicembre 2023

icona dell'orologio delineata in grigio

Notizie recenti >