Sudan: Chiesa evangelica presbiteriana di Omdurman distrutta dai bombardamenti

sudan_evangelic_presbyterian_church_omdurman_destroyed_bombings

Mercoledì 1 novembre la Chiesa evangelica presbiteriana di Omdurman, in Sudan, è stata bersaglio di violenti bombardamenti da parte delle forze armate sudanesi. Dal 15 aprile, le chiese sono diventate obiettivi durante gli scontri tra le Forze armate sudanesi (SAF) e le Forze di supporto rapido (RSF).

MorningStarNews riferisce che la sala di culto della Chiesa evangelica presbiteriana a Omdurman, vicino alla capitale Khartoum, in Sudan, è stata completamente distrutta in seguito a tre attentati consecutivi il 1° novembre. Nella parte della chiesa adibita ad orfanotrofio erano presenti diverse persone, ma nessuna è rimasta ferita.

Un fedeli della Chiesa invitano a pregare perché “venga la pace in Sudan”, mentre il Paese è dilaniato dal colpo di stato dell’ottobre 2021. 

“Fino a 9 persone uccise e più di 000 milioni di persone costrette ad abbandonare le proprie case”

Dal 15 aprile, le forze armate sudanesi (SAF) e le forze di supporto rapido (RSF), che condividevano il potere militare dopo il colpo di stato, si scontrano e terrorizzano i civili.

In un comunicato stampa del 15 ottobre, le Nazioni Unite testimone di circa “9 persone uccise e più di 000 milioni di persone costrette ad abbandonare le proprie case” dall’inizio degli scontri.

Dopo i progressi compiuti nel campo della libertà religiosa, resi possibili dalla fine della dittatura islamista instaurata sotto Bashir nel 2019, i cristiani in Sudan sono preoccupati per la persecuzione “sponsorizzata dallo Stato” e per il ritorno di “aspetti più repressivi e duri della legge islamica”.

Molte le chiese danneggiate dall'inizio del conflitto

Diverse altre chiese sono state oggetto di scontri tra le SAF e le RSF. È il caso della chiesa evangelica di Khartoum Nord bombardata e parzialmente bruciata lo scorso aprile, così come della chiesa copta attaccata nella stessa città. 

L'ONG Porte Aperte riferisce che il 14 maggio uomini armati sono entrati nella chiesa copta di Mar Girgis (San Giorgio) a Omdurman. I fedeli sono rimasti feriti e il sacerdote aggredito.

Secondo l'organizzazione, questo brutale attacco alla chiesa copta "illustra la crescente insicurezza vissuta dai cristiani in Sudan. Mentre i combattimenti si trascinano e trascinano il Paese in una crisi sempre più profonda, i cristiani sono consapevoli perché il loro status di minoranza indesiderata è in pericolo". peggiorando”.

Il paese è al 10° posto nella classificaIndice globale della persecuzione cristiana 2023, lungo. Portes Ouvertes segnala che dopo il colpo di stato militare, i cristiani sono stati nuovamente “arrestati dalle autorità” e “portati davanti ai tribunali”. 

Melanie Boukorras 

Credito immagine: Shutterstock / Abd_Almohimen_Sayed (Incendio nella città di Omdurman a causa di scontri, 28 giugno 2023)

Nella categoria persecuzione >



Notizie recenti >