Egitto: International Christian Concern pubblica un rapporto sulla persecuzione dei cristiani

Egypte_international_christian_concern_published_report_persecution

Il 14 novembre l'organizzazione International Christian Concern ha pubblicato un rapporto sulla presenza del cristianesimo in Egitto e sulla persecuzione che colpisce i cristiani nel Paese.

Un rapporto pubblicato martedì dall’International Christian Concern (ICC), mostra le varie persecuzioni che i cristiani affrontano in Egitto, dall’epoca romana ad oggi.

La Chiesa copta esiste da quasi venti secoli ed è stata segnata da “sofferenze di persecuzioni quasi ininterrotte sin dalla sua fondazione”, secondo l’ICC.

l'organizzazione précise che a partire dal I secolo d.C. la persecuzione in Egitto ha raggiunto “livelli prossimi al genocidio”, rendendo i copti “i più perseguitati nella storia del mondo”.

L'ICC dimostra anche le sue azioni nel Paese volte a ridurre la povertà, che colpisce soprattutto le minoranze cristiane che sono “spesso emarginate quando cercano di accedere ai servizi sociali”. Mira anche a preservare le chiese, spesso considerate “un affronto all’Islam” dai gruppi islamici dominanti. 

Al 35° posto nella classificaIndice globale della persecuzione dei cristiani 2023 della ONG Portes Ouvertes, i cristiani in Egitto “sono considerati abitanti di seconda classe”. Sebbene rimangano “gli abitanti originari del Paese”, restano “vulnerabili agli attacchi degli estremisti islamici”.

Melanie Boukorras 

Credito immagine: Shutterstock / Petrychenko Anton

Nella categoria persecuzione >



Notizie recenti >