6 consigli per leggere la Bibbia con i tuoi figli

Maparticle-26.jpg

La priorità di tutti i genitori cristiani è provvedere ai bisogni fisici ed emotivi dei propri figli, ma soprattutto mostrare loro la verità e insegnare loro a fondare la propria vita sulla Parola.

Ma spesso è difficile competere con i canali televisivi, Internet, i social network, i gadget informatici... Allora come possono i nostri figli riattaccare questa lettura della Bibbia, proprio nel momento in cui tutto li spinge ad allontanarsene. Jon Nielson condivide 6 suggerimenti che ha usato per insegnare la Parola di Dio ai suoi figli.

1. Scegli un orario e un luogo regolari per questo momento particolare
In generale, i bambini tendono ad apprezzare una certa routine. Iniziare una particolare attività con la famiglia in un momento specifico e in un luogo abituale può essere rilevante. Ad esempio, si potrebbe leggere la Bibbia pochi minuti prima di andare a letto. Col tempo questa diventerà un'abitudine e una necessità per il bambino, come lavarsi i denti per esempio.

2. Non essere troppo ambizioso
Leggi piccoli passaggi, fai delle pause per verificare la comprensione. Certo, la priorità è esporre i bambini alla parola di Dio. Ma l'obiettivo non è la quantità, ma la qualità. È meglio assicurarsi di aver compreso correttamente i passaggi letti.

3. Poni domande adatte all'età
Aiutali a capire, contestualizzare la storia, applicare l'insegnamento della storia alla propria vita their

4. Collega ogni passaggio a Gesù
Tutte le scritture sono incentrate su di lui. Collegare il brano “del giorno” al personaggio principale – Gesù – aiuta i bambini a capire come le Scritture si incentrano su di lui. Infatti in Giovanni 5, Gesù rimprovera ai farisei: “Investigate le Scritture, perché in esse pensate di avere la vita eterna: sono esse che testimoniano di me. »

5. Stabilire un dialogo
Anche se il passaggio è breve, può essere difficile per un bambino assimilarlo tutto attraverso la lettura lineare. È importante fermarsi ogni tanto per spiegare le cose e fare domande per assicurarsi che il bambino sia attento e abbia compreso il brano biblico.

6. Lascia che questo tempo di lettura della Bibbia ispiri il tempo di preghiera
Le nostre preghiere sono spesso basate sui nostri bisogni e desideri, quando dovremmo dedicare più tempo a lodare e adorare il Signore. Spesso è lo stesso per i bambini. Sarebbe spiritualmente arricchente per il bambino incoraggiarlo a pregare sul tema della lettura “quotidiana”. Così il bambino potrà sviluppare questa comunione con Dio fin dalla tenera età.

editoriale

Fonte : La Coalizione del Vangelo

Articoli recenti >

La Marcia per Gesù il 3 giugno: un evento per promuovere i valori cristiani

icona dell'orologio delineata in grigio

Notizie recenti >