Pastore costretto a mangiare cibo avvelenato "ancora in lotta per sopravvivere in ospedale"

uganda-pastore-persecuzione.jpg

“È stata una vera lotta in casa. Tre uomini tenevano fermo il pastore e gli altri quattro erano al nostro collo. Abbiamo preso qualche pezzetto di banana prima di scappare, ma il pastore non è riuscito a scappare. »

In Uganda, il pastore Francis Kutekereza, 51 anni, è stato costretto a mangiare cibo avvelenato il 24 novembre. È ancora ricoverato in un reparto di terapia intensiva.

Notizie sulla stella del mattino rivela che il pastore era con una coppia di ex musulmani da poco diventati cristiani, quando sette musulmani, guidati da un estremista, hanno fatto irruzione nella casa.

“E' stata una vera e propria rissa in casa”, spiega una delle vittime, “tre uomini tenevano fermo il pastore, e gli altri quattro erano al nostro collo. Abbiamo preso qualche pezzetto di banana prima di scappare, ma il pastore non è riuscito a scappare”.

Spiega che sono stati costretti a mangiare banane cotte mescolate con un fungicida che provoca avvelenamento da ptomaina.

I vicini sono riusciti a spaventare gli aggressori. Ma ben presto il pastore soffrì di nausea, vomito, crampi allo stomaco e diarrea. La coppia ha sofferto degli stessi sintomi.

Nonostante, dopo tre settimane di cure presso una clinica sanitaria di Kigorobya, la coppia sia ormai guarita, il pastore rimane in condizioni critiche. Un contatto di Morning Star News ha chiarito che "il pastore sta ancora lottando per la sua vita nel suo letto d'ospedale".

“Ha lo stomaco gonfio, le gambe gonfie e il viso gonfio, che influiscono sulla sua deambulazione e sulla vista. »

Il parroco sarà trasferito in un altro ospedale.

Lo scorso novembre il parroco aveva ricevuto minacce.

“Sappiamo che la tua missione a casa [della coppia] non è per affari ma per incoraggiarli a unirsi alla tua religione cristiana. Ti consigliamo di interrompere con effetto immediato. »

MC


Articoli recenti >

23 febbraio 2024 Riepilogo notizie

icona dell'orologio delineata in grigio

Notizie recenti >