La Chiesa ortodossa ucraina rompe con la Russia: il patriarca Kirill dice di “capire” questa decisione

Il patriarca russo Kirill ha assicurato domenica di "capire" la decisione della Chiesa ortodossa ucraina che ha annunciato questa settimana di rompere con la Russia a causa dell'offensiva russa nel suo vicino ucraino.

"Comprendiamo appieno l'attuale sofferenza della Chiesa ortodossa ucraina, comprendiamo che Sua Beatitudine, il metropolita Onuphrius (capo di questa Chiesa, ndr) e il suo episcopato devono agire nel modo più saggio possibile per non complicare la vita dei loro credenti”, ha detto il patriarca Kirill durante la liturgia nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca.

Patriarca di Mosca e di tutta la Russia, ha detto, tuttavia, di pregare affinché nessun ostacolo "temporaneo" possa "distruggere l'unità spirituale" dei popoli russo e ucraino.

Il ramo di Mosca della Chiesa ortodossa ucraina ha annunciato venerdì di rompere con la Russia a causa dell'offensiva russa in Ucraina, dichiarando "la sua piena indipendenza" dalle autorità spirituali russe, un'iniziativa storica.

Il portavoce della Chiesa ucraina, interpellato dall'Afp, ha precisato che il Consiglio della Chiesa aveva insistito sul "rifiuto totale della posizione del patriarca Kirill" che ha dato più volte il suo appoggio all'operazione militare russa in quel Paese.

L'offensiva scatenata da Vladimir Putin e il sostegno di Kirill a questa operazione avevano posto la Chiesa ucraina ancora attaccata a Mosca in una situazione sempre più insostenibile.

Centinaia dei suoi sacerdoti avevano recentemente firmato una lettera aperta chiedendo che Kirill fosse processato da un tribunale religioso a causa delle sue posizioni sul conflitto.

L'Ucraina è centrale per la Chiesa ortodossa russa, alcuni dei più importanti monasteri si trovano in questo paese.

L'iniziativa della Chiesa ucraina è il secondo scisma ortodosso in Ucraina in pochi anni. Parte della Chiesa ucraina, rappresentata dal Patriarcato di kyiv, aveva già rotto con Mosca nel 2019 a causa del ruolo del Cremlino nel Paese e aveva giurato fedeltà al patriarca ortodosso Bartolomeo, con sede a Istanbul (ex Costantinopoli).

La redazione (con AFP)

Credito immagine: Shutterstock.com/Belish

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.