Cina: famoso sito web cristiano chiuso dal governo

Dal 1 marzo sono state messe in atto nuove misure in Cina per controllare la diffusione dell'informazione religiosa online. Il 12 aprile, un sito web cristiano “Jona(h) Home” è stato chiuso dal governo. 

Preoccupazione cristiana internazionale International rivela che il 12 aprile il sito web cristiano cinese "Jona(h) Home", che esisteva da più di 20 anni, ha pubblicato un testo che ne annunciava la chiusura.

“Per ragioni note a tutti, d'ora in poi, il nostro sito non potrà più servire fratelli e sorelle in Cristo. Grazie a tutti per le vostre visite e supporto negli ultimi 21 anni! “, possiamo leggere in questa pubblicazione.

Intervenendo a Radio Free Asia sull'argomento, padre Francis Liu della Chinese Christian Fellowship of Righteousness ha affermato che la chiusura del sito "riflette il modo in cui le autorità cinesi stanno reprimendo il cristianesimo".

"Sono triste dal profondo del mio cuore che un sito del genere sia stato chiuso", ha continuato, aggiungendo che "è un esempio convincente di come la Cina attualmente perseguiti e opprima la libertà religiosa".

Dal 1 marzo il governo ha adottato misure per vietare la trasmissione di informazioni religiose su Internet. I gruppi religiosi che desiderano avere una presenza online devono ottenere una licenza rilasciata dal governo. Tuttavia, si stima che più di 100 milioni di cristiani non appartengano a queste chiese ufficiali.

Inoltre, ben prima dell'introduzione di questa misura, le applicazioni bibliche e Gli account di Christian WeChat erano stati chiusi dal governo cinese.

Camille Westphal Perrier

© Info Chrétienne - Breve riproduzione parziale autorizzata seguita da un link "Leggi di più" a questa pagina.

SUPPORTA INFO CRISTIANI

Info Chrétienne essendo un servizio stampa online riconosciuto dal Ministero della Cultura, la tua donazione è fiscalmente deducibile fino al 66%.